Controllo di Gestione - Paghe e Contributi Sesto San Giovanni, Commercialista, Contabilita', 730, Unico, Isee, F24, Imu, Tasi, Privati, Aziende, Rigi Servizi, anche a Milano.

Sesto S. G.(MI) - Via Magenta 34 (MM1 Sesto Rondò)
Milano – Via Amadeo D’Aosta 8 (MM1 Lima)
segreteria@rigiservizi.it
    CAF UFFICIO AUTORIZZATO     
Vai ai contenuti
Servizi > CONTABILE E GESTIONALE

Serizi
Contabile e Gestionale
Controllo di Gestione
Controllo di Gestione

Spesso nelle piccole e medie aziende, il controllo dei costi è affidato alle voci di contabilità generale la cui sommatoria porta forfettariamente ad un costo medio orario che successivamente è completato da una percentuale di utile.

Ciò prescinde da una suddivisione della realtà aziendale in coerenti centri di costo legati ai diversi settori, ed ancor prima ed una analisi della struttura operativa e lavorativa del proprio personale e del parco macchine di produzione.

Con questo approccio non conforme, si rischia di vendere alcuni prodotti sottocosto ed altri a prezzi più elevati di quello che i relativi costi interni permetterebbero, con negative ripercussioni sulla possibilità di battere la concorrenza e di restare ben saldi sul mercato.

La nostra società, per mezzo di professionisti preparati e competenti, si propone per un’analisi approfondita dei dati aziendali sia per quanto riguarda le voci di contabilità generale, sia per le risorse umane e strutturali dell’azienda.

I dati rilevati vengono quindi elaborati, inseriti in una struttura e centri di costo produttivi e improduttivi e utilizzati per i relativi “ribaltamenti”. Il tutto darà origine a dei costi orari aziendali per centro di costo calcolati a hoc per l’azienda.

Particolare attenzione è riservata, durante l’analisi all’eventuale utilizzo, da parte dell’azienda, di fornitori in out-sourcing e in ogni fase l’analisi è discussa e concordata con il cliente che in questo modo potrà rendersi conto di come procede il lavoro.

Gli interventi dei nostri professionisti si possono così descrivere:

  1. controllo dei dati relativi a tutte le voci di contabilità generale;
  2. verifica della struttura aziendale con prima definizione dei centri di costo;
  3. definizione delle attività da ritenere come dirette / produttive;
  4. analisi delle risorse umane inserite nella struttura aziendale;
  5. analisi delle risorse strutturali con particolare riguardo alle macchine e/o attrezzature produttive;
  6. definizione dei criteri di ribaltamento delle voci di spesa nei centri di costo;
  7. elaborazione di quanto acquisito e calcolo dei costi orari aziendali per centro di costo.

Ai costi orari così stabiliti, l’azienda aggiungerà l’utile, che ritiene più idoneo, ottenendo quindi il prezzo orario relativo; questo ultimo, moltiplicato per il tempo tecnico di lavoro e sommato al materiale impiegato, darà il prezzo del prodotto da realizzare.



Torna ai contenuti