Formazione - Paghe e Contributi Sesto San Giovanni, Commercialista, Contabilita', 730, Unico, Isee, F24, Imu, Tasi, Privati, Aziende, Rigi Servizi, anche a Milano.

Sesto S. G.(MI) - Via Magenta 34 (MM1 Sesto Rondò)
Milano – Via Amadeo D’Aosta 8 (MM1 Lima)
segreteria@rigiservizi.it
    CAF UFFICIO AUTORIZZATO     
Vai ai contenuti
Servizi > ANTIRICICLAGGIO

Serizi
Antiriciclaggio
Formazione
Formazione

ATTENZIONE
FORSE NON SIETE AL CORRENTE CHE L’ART. 54 DELLA LEGGE 231/2007 ANTIRICICLAGGO IMPONE A TUTTI I SOGGETTI, AI LORO COLLABORATORI E AI DIPENDENTI L’OBBLIGATORIETA’ DELLA FORMAZIONE PRIMARIA E POI CONTINUA E COSTANTE.

IL VOSTRO STUDIO O LA VOSTRA AZIENDA OPERA IN CONFORMITA’ CON QUANTO DISPOSTO DALLA PREDETTA NORMATIVA?

E’ IN GRADO DI DIMOSTRARE AGLI ORGANI DI CONTROLLO L’AVVENUTA FORMAZIONE?  
1. Formazione primaria (Normativa e Adempimenti)

La formazione primaria è la conoscenza di  tutti gli elementi di valutazione del rischio connesso al cliente ed alla prestazione e gli obblighi derivanti  dalla normativa antiriciclaggio.

Essa viene principalmente svolta quando lo studio o la società avvicina un collaboratore o un dipendente alla formazione sull’Antiriciclaggio e si articola nelle seguenti  fasi:

  • una prima parte di introduzione alla specifica disciplina normativa e alle varie  figure di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo,
  • una seconda parte mirata all’approfondimento degli adempimenti richiesti,
  • una terza parte riguardante le sanzioni e le modalità dei controlli da parte della Guardia di Finanza a seguito della recente circolare operativa,
  • una parte conclusiva in cui vengono esaminate le procedure delle segnalazioni delle operazioni sospette alla luce degli indici di anomalie e delle comunicazioni delle violazioni concernenti l’uso del contante.


Ad un eventuale controllo della Guardia di Finanza, il professionista deve essere in grado di dimostrare di avere provveduto  a formare il personale di studio ai fini dell’antiriciclaggio.

Alla fine del corso viene rilasciato attestazione di partecipazione e del materiale informativo sull’attività svolta.


2.  Formazione Continua e Costante

La formazione continua e costante, prevista dall’art. 54 del Decreto Legislativo 231/2007,  è mirata ad informare periodicamente (consigliato almeno due volte l’anno) i collaboratori ed il personale dipendente su:

   Le tecniche di riciclaggio e di finanziamento al terrorismo,
   Gli obblighi e le procedure imposte dalla normativa
   Gli aggiornamenti normativi.


Alla fine del corso viene rilasciato attestazione di partecipazione e materiale informativo dell’attività svolta.

3.  Modalità Formazione

 a Presso Vostra struttura
 b Presso nostra struttura
 c Online
 d In convenzione con FEDIM

Associando i propri dipendenti e collaboratori alla FEDERITALIA IMPRESE (FEDIM) è possibile finanziare integralmente il percorso formativo.


Richiedi una visita gratuita di un nostro consulente che ti indicherà le migliori soluzioni riducendo il peso dei tuoi  obblighi e delle tue responsabilità facendoti risparmiare tempo prezioso da dedicare alla tua attività.


Torna ai contenuti